Vittoria a Reggio Emilia
Home News Vittoria a Reggio Emilia

Vittoria a Reggio Emilia


Il Fossolo di Mariano Corona non si ferma più, e al PalaBigi di Reggio Emilia trova la quinta vittoria su cinque partite: un inizio straordinario di stagione, che vede i gialloblù ai piani altissimi della classifica.

Inizio in salita (doppietta di Ferrari), poi Muto accorcia al 18′ del primo tempo; nella ripresa poi sale in cattedra la maggior fame del Fossolo: Pittella (due volte), Ferrante, Muto e Cavina siglano il 2-7 finale.

Fossolo che sale a quota quindici in classifica, assieme a Cesena e Pro Patria San Felice, uniche a mantenersi sulla scia dei gialloblù: perde infatti Russi, che lascia così il gruppone di testa.

Sabato prossimo big match contro San Felice (in trasferta).

OR REGGIO EMILIA-FUTSAL FOSSOLO 76 2-7

Reti: pt 6’00 e 8’57” Ferrari (OR), 18’09” Muto (F); st 4’24” Pittella (F), 8’17” Ferrante (F), 11’13” Muto (F), 14’08” e 15’53” Pittella (F), 18’50” Cavina (F).

OR REGGIO EMILIA: Nutricato, Halitjaha V., Edinho, Beatrice, Salerno, Caffarri, Ben Saad, Ferrari, Ruggiero, Santoriello, Halitjaha F., Aquilini. All. Parutto.

FUTSAL FOSSOLO 76: Barbi, Romano, Petrella, Pellegrino, Cavina, Giardino, Muto, Pittella, Ferrante, Arduini, Anselmo, Puddu. All. Corona.

 

 

Secondo stop di fila per l’OR Reggio Emilia, sconfitta a Rivalta dal Fossolo 76. Alla squadra di Parutto non basta un avvio sprint, che l’aveva vista colpire due volte nei primi 9’ con Ferrari, prima della rimonta avversaria, che si concretizza ad inizio ripresa prima di un allungo inesorabile.

 

Il quintetto locale parte forte, quasi a volersi lasciare immediatamente alle spalle la brutta sconfitta prima della sosta contro Cesena. E’ Luca Ferrari a bucare per primo la retroguardia bolognese dopo 6’, raddoppiando poco dopo; nel finale di primo tempo accorciano gli ospiti con uno dei tanti ex di giornata, Muto, che trova lo spiraglio per tenere in corsa i suoi.

 

Il Fossolo impatta ad inizio ripresa con un altro giocatore visto in maglia cittadina, Pittella, per poi piazzare il sorpasso con Ferrante. Una rimonta del genere spiazzerebbe chiunque, ed infatti gli ospiti trovano anche il poker, firmato all’11’ dal solito Muto. L’OR prova ad inserire il portiere di movimento (Edinho) ma viene punita nuovamente da Pittella, che segna il 2-5 a poco meno di 6’ dalla fine, per poi trovare il tris un paio di minuti più tardi. A chiudere i conti, quando alla sirena mancano 70 secondi, è Corona, che fa scorrere i titoli di coda su una gara da dimenticare in fretta.


Share the news!